ATTIVITA’ AUTUNNALI

Trascorsa l’estate tra feste ed aperitivi all’aperto, l’immenso parco di Villa ed Tigli è tinto ora dai magnifici colori autunnali. Nelle giornate di tiepido sole si possono ancora svolgere delle piacevoli passeggiate ed udire i cinguettii degli animali che volano verso zone più calde, nei giorni nuvolosi, invece, attraverso i vetri della veranda riscaldata si osservano le foglie degli alberi che piano a piano perdono il loro colore e il suono della pioggia che batte sul tetto pare una dolce melodia.


Non mancano di certo i momenti di compagnia, oltre ai laboratori cognitivi, volti a sollecitare le capacità residue, gli ospiti sono coinvolti in attività artistiche creative, che vedono la realizzazione di simpatiche decorazioni autunnali, centrotavola con zucche, castagne, melograni… che, unite ai colori del parco, favoriscono quella che tecnicamente viene denominata ROT, ossia la terapia di orientamento alla realtà attraverso immagini ed elementi presenti nei luoghi circostanti.


Negli ultimi giorni, le attività di animazione sono volte alla stesura di “racconti di vita” in cui ognuno espone frammenti di vissuti personali, che vengono raccolti e racchiusi in un libro. C’è chi racconta episodi divertenti e chi ha ancora vivo il ricordo di prigionia durante gli anni difficili della Seconda Guerra Mondiale…Lo scorso mese alcuni scritti sono stati spediti nel Novarese per la partecipazione al concorso “sfumature di grigio”, che raccoglie le testimonianze degli ospiti delle strutture italiane e premia il ricordo migliore. A fine novembre, le rievocazioni degli ospiti di Villa dei Tigli verranno esposte di fronte ad una giuria esterna, che premierà il racconto che più li ha colpiti.


A fianco di queste attività, gli ospiti trascorrono momenti di svago ed allegria nei giorni in cui si festeggiano i compleanni e si organizzano divertenti tombolate o gare a bocce quadre, prossimamente la festa di Halloween e dei Santi, in cui si svolgeranno giochi a tema con le zucche e l’immancabile castagnata, prevista per la prima settimana di novembre.

Lascia un commento

Chiudi il menu